La Settimana Santa a Canosa: riti, tradizioni, buon cibo ed archeologia

Vuoi trascorrere le festività di Pasqua immerso nella tradizione canosina, assaporando i piatti tipici della cucina locale, vivendo i riti liturgici tra i più suggestivi di tutto il mondo e ammirando le innumerevoli bellezze archeologiche della città? Allora gli eventi dellaFondazione Archeologica Canosina e della Società Cooperativa OmniArte.itCanosa di Puglia (BT) sono gli ideali!

Difatti, in occasione della Pasqua, con il patrocinio del Comune di Canosa di Puglia, dell’Associazione culturale Settimana Santa e del Comitato Passione Vivente, la FAC ed OmniArte hanno organizzato una serie di passeggiate archeologiche.

In diverse giornate, sarà possibile partecipare al seguente tour:

1. Raduno presso Infopoint in Piazza Vittorio Veneto;

2. Mausoleo di Boemondo d’Altavilla(XII sec.d.C.), eroe della I Crociata e Principe d’Antiochia;

3. Domus romana di Colle Montescupolo(I sec.a.C.-I sec.d.C.),casa romana di tipo italico appartenuta ad un patrizio in età augustea;

4. Museo archeologico di Palazzo Sinesi, con l’eccezionale mostra del corredo funebre proveniente dalla Tomba Varrese;

5. Ipogeo Scocchera B(IV-III sec.a.C.), tomba principesca daunia-ellenistica;

6. Battistero di San Giovanni(VI sec.d.C.), tra i maggiori esempi di architettura paleocristiana nel sud Italia;

7. Museo dei Vescovi,con i suoi splendidi tesori millenari sia archeologici che artistici.

Domenica delle Palme25 Marzo, in mattinata, alle 9.30, sarà possibile partecipare alla passeggiata archeologica, successivamente, pranzare e  prender parte alla Passione Vivente, organizzata dall’omonimo Comitato e dalle Parrocchie cittadine. L’eccezionale rievocazione della Passione di Cristo, composta da centinaia di figuranti, ha inizio alle ore 16.00 presso Piazza della Repubblica e si conclude, dopo la via Crucis,  su uno dei sette colli dell’antica Canusium in via Balilla, con la Crocifissione.

Venerdì di Passione30 Marzo, la passeggiata archeologica avrà inizio alle ore 15.30, dopo pranzo, e successivamente, alle ore 19.30, presso la Chiesa della Beata Vergine del Carmelo, avrà luogo la Processione dei Misteri, con le antiche statue lignee ed in cartapesta leccese, devotamente portate dagli uomini delle Comunità Parrocchiali e delle Associazioni, con abito e mantellina marrone simbolo del Carmelo. In processione anche la reliquia del Santo legno, conservata nella Chiesa del Carmelo.

Sabato Santo31 Marzo, la Processione della Desolata, che muove dalla Chiesa dei Santi Francesco e Biagio, è un unicum canosino che vede la partecipazione di curiosi da tutto il mondo.Il simulacro, recentemente restaurato, in cartapesta leccese,  rappresenta la Madonna, consolata da un angelo, accanto al sepolcro di Cristo, sovrastato dalla Croce. Straziante il coro di donne vestite di nero, coperte in viso, le quali cantano una versione particolare dello Stabat Mater di Jacopone da Todi, canto suggestivo, accompagnato da note musicali che penetrano profondamente i cuori di tutti i partecipanti.  In seguito, dopo pranzo, sarà possibile visitare la città, con il tour sopracitato, alle ore 15.30.

In conclusione, Lunedì dell’Angelo2 Aprile, le passeggiate avranno luogo sia in mattinata (ore 9.30) che nel pomeriggio(ore 16.00) e sarà possibile visitare il Parco Archeologico di San Leucio dalle ore 9.30 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 19.00. Mentre, indipendentemente dalla passeggiata, il Museo dei Vescovi, sarà aperto dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.30 alle 19.00.

Per info e prenotazioni  è possibile contattare la seguente utenza telefonica: 3338856300

Ricordiamo che potete seguirci su Facebookhttps://www.facebook.com/canusium.it/ ), Instagram (Fondazione Archeologica Canosina) e visitare il nostro sito www.canusium.it . Inoltre, tutti i nostri siti sono geo referenziati su GoogleMaps e presenti su Trip Advisor.

Ilenia Pontino