Progetto

Il progetto di valorizzazione Settimana Santa a Canosa si svilupperà con l’obiettivo di far conoscere le antiche tradizioni religiose canosine, gli aspetti storici, culturali, archeologici e gastronomici legati ai riti della Quaresima e della Settimana Santa.
Nella Settimana Santa a Canosa ha origini dalle manifestazioni popolari , vissute con partecipazione veramente corale e sentita, con gruppi più o meno complessi di statue che seguite da centinaia di fedeli, nell’atmosfera altamente mistica oltre che scenografica che sono le tradizioni cristiane di questa importantissima città. Il progetto vuole essere un importante promozione turistica e culturale, con la possibilità anche tramite la promozioni di accordi con tour operators nazionali ed esteri , anche per la valorizzazione del patrimonio storico, culturale, archeologico ed enogastronomico della Città di Canosa di Puglia, anche con un percorso di collaborazioni con altri Enti e Associazioni, per mantenere e trasmettere valori di cultura e di tradizioni della Settimana Santa a Canosa .
La realizzazione del progetto di promozione culturale e turistica, con la scelta degli strumenti comunicativo-promozionali sono a cura dell’Associazione Culturale Settimana Santa Canosa in fase di costituzione per poter veglio valorizzare le nostre tradizioni locali e tramandarle nel tempo.

Settimana Santa

La pietà popolare nella religione cristiana ha avuto nei secoli una importanza notevole in quanto è stata l’essenza principale per il rafforzamento della fede. Essa non è altro che “ la vera espressione dell’anima di un popolo “ e conduce alla umanizzazione della figura divina. In questo modo si instaura con il Divino una sorta di “ confidenza famigliare riverente “.
Il popolo si rivolge allora a Cristo e Maria, che rappresentano le due figure più umanizzabili; quelle che più conoscono le sofferenze dell’umanità per esternare I propri affanni e le proprie pene.
Durante la Settimana Santa a Canosa questa “familiarità” trova il suo culmine nei tre giorni della Morte e Passione di Gesù con la Processioni dei Misteri e la Reliquia del Santo Legno della Croce, in questi riti sono di grande riferimento al popolo canosino, dove viene considerato nella grande venerazione nella Processione della Desolata, in questa devozione a Maria Vergine Madre di Dio e per Suo Figlio il Dio Redentore, che nello stile delle laudi medioevali, dà sfogo al suo dolore, componendo dei canti narrati, come l’Inno della Desolata, che mettono in evidenza tutto il dolore, il pathos e il rispetto nei confronti del Salvatore Gesu’..
Questi canti sono un patrimonio culturale del popolo canosino, che sono uniche nel territorio del Nord Barese, inoltre questo sito web vuole salvare queste tradizioni e tramandarle tramite le nuove risorse come “ Internet “, la Settimana Santa di Canosa vuole diffondere le tradizioni, processioni e la fede del popolo di Canosa.

Associazione Culturale Settimana Santa Canosa